INFORMATIVA PRIVACY PER IL CITTADINO - CPGA

 

Informativa sulla privacy ai sensi dell’art. 13 del Regolamento U.E. 2016/679

(Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati)

 

Il trattamento dei dati personali contenuti nella Sezione Consiglio di Presidenza del sito web della Giustizia Amministrativa è effettuato - secondo quanto precisato nel Registro delle categorie di attività relative al trattamento dei dati svolto per conto del titolare del trattamento dei dati (art. 30 GDPR), approvato dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa nella seduta del 20 luglio 2018 - in esecuzione di un compito di interesse pubblico, per ragioni di giustizia ai sensi di quanto previsto dall’art. 23 paragrafi 1 lett. f) e 2 del Regolamento (UE) n. 2016/679 e 2 duodecies del d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, come modificato dal D.lgs. n.101/2018, nonché per finalità di pubblicità e trasparenza, nel rispetto dei principi e delle disposizioni in materia di protezione dei dati personali dettati dal Regolamento U.E. 2016/679 (Regolamento generale sulla protezione dei dati) e, in particolare, delle prescrizioni di cui agli artt., 5, 6 lett. e), e 13, e dei principi e delle indicazioni contenute nelle “Linee guida in materia di trattamento dei dati personali, contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati”, adottate con provvedimento del 15 maggio 2014, n. 243 del Garante per la Protezione dei dati personali.

Secondo le disposizioni indicate, tale trattamento è improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di protezione dei dati personali e dei diritti del cittadino.

Pertanto, il Titolare mette in atto misure tecniche e organizzative adeguate a garantire, ed essere in grado di dimostrare, che il trattamento dei dati conferiti viene effettuato in conformità al GDPR, in considerazione della natura, dell'ambito di applicazione, del contesto e delle finalità del trattamento, nonché dei rischi, per i diritti e le libertà delle persone fisiche, connessi al trattamento dei dati ed aventi probabilità e gravità diverse. Nel rispetto del principio dell’accountabilty, come enucleato all’interno dell’art. 5 paragrafo 2 del GDPR, il presente documento è sottoposto a periodica revisione, al fine di assicurare la piena aderenza e conformità alle procedure e alle prassi seguite dal Titolare.

Ai sensi di quanto prescritto dall’art.13, comma 1, del GDPR, si informa pertanto che:

- (lett. a) Il Titolare del trattamento dei dati personali è il Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa, con sede in Roma (Italia), Piazza Monte di pietà 33, CAP 00186.

- (lett. b) Il Responsabile della protezione dei dati, ai sensi dell’art. 2-sexiesdecies del D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101, è il Consigliere di TAR Diana Caminiti, PEC rpd@ga-cert.it, email: rpd@giustizia-amministrativa.it, tel: 06/68272402

- (lett.c) Il trattamento è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico nonché per finalità di pubblico interesse (differenti, in funzione della tipologia di dato personale, secondo quanto indicato nell’allegato Registro per le attività di trattamento). Nei casi in cui il trattamento sia effettuato per ragioni di giustizia, è soggetto alle limitazioni previste dall’art. 2 duodecies del d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, come modificato dal D.lgs. n.101/2018. In particolare, il trattamento dei dati sensibili e dei dati giudiziari avviene per finalità di interesse pubblico, secondo i principi di cui agli artt. 5, 6, 9 paragrafo 2 del Regolamento europeo sulla protezione dei dati e degli art. 2- ter, 2-sexies, 2-septies e 2-octies, 2 duodecies D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101 e con l’osservanza del provvedimento del Garante del 2 marzo 2011, secondo quanto precisato in dettaglio nel Registro delle attività di trattamento approvato dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa nella seduta del 20 luglio 2018.

- (lett. e) I dati personali trattati attraverso il sito web non vengono comunicati a terzi ma, eventualmente, diffusi per finalità di pubblicità e trasparenza mediante la pubblicazione sul sito web, sulla base di quanto descritto di seguito in dettaglio nel Registro delle attività di trattamento approvato dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa nella seduta del 20 luglio 2018.

Ai sensi di quanto prescritto dall’art.13, comma 2, GDPR, si informa inoltre che:

lett. a) il periodo di conservazione dei dati personali, ove previsto, è determinato secondo quanto previsto specificatamente nelle indicate categorie, e comunque sulla base del criterio di necessità rispetto allo scopo del trattamento, secondo quanto specificatamente previsto nel Registro delle attività di trattamento approvato dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa nella seduta del 20 luglio 2018;

lett. b) l'interessato ha diritto di chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati, secondo quanto previsto dagli artt.15 e ss e, in particolare, dall’art.17 del GDPR (diritto all’oblio), ove ne ricorrano i presupposti;

lett. c) qualora il trattamento sia basato sull'articolo 6, paragrafo 1, lettera a), oppure sull'articolo 9, paragrafo 2, lettera a), l’interessato potrà esercitare il proprio diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca;

lett. d) l’interessato ha diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante in materia di protezione dei dati personali;

lett. e) qualora la comunicazione di dati personali costituisca un obbligo legale o un requisito necessario per l’accesso ai servizi web della G.A., le possibili conseguenze della mancata comunicazione di tali dati consistono nell’impossibilità di accedere ai servizi web della G.A.

lett.f) il sito web della Giustizia Amministrativa non applica processi decisionali automatizzati, ivi compresa la profilazione di cui agli artt. 4 e 22, paragrafo 1 del GDPR. Per il trattamento dei dati con modalità automatizzate si rinvia, in ogni caso, all’informativa generale pubblicata nella Sezione privacy del sito web della Giustizia Amministrativa.

Ai sensi di quanto prescritto dall’art.14 del GDPR, in aggiunta alle informazioni sopra descritte, si comunica che le categorie di dati personali trattate [comma 1, lett. d)] e le fonti da cui gli stessi possono trarre origine [comma 2, lett. f)] sono quelle previste nel Registro delle attività di trattamento approvato dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa nella seduta del 20 luglio 2018.