Il Presidente aggiunto

 

 

Il Presidente aggiunto del Consiglio di Stato, oltre a svolgere le funzioni di presidente di una Sezione del Consiglio di Stato, sostituisce, nei casi di assenza o impedimento, il Presidente del Consiglio di Stato e lo coadiuva nei compiti affidatigli (art. 5 del regolamento di organizzazione, approvato con d.P.C.S. 29 gennaio 2018, n. 9).

Partecipa alle sedute del Consiglio di Presidenza della giustizia amministrativa nelle quali possono essere adottate misure finalizzate ad assicurare la migliore funzionalità del processo amministrativo telematico, con diritto di voto in relazione a tali misure.

Dirige l’Ufficio studi, massimario e formazione e presiede la commissione di monitoraggio di cui all’art. 7, comma 7, del decreto legge 31 agosto 2016, n.  168, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 ottobre 2016, n. 197.