Adunanza Plenaria

Le sezioni giurisdizionali del Consiglio di Stato, d’ufficio o su istanza di parte, possono rimettere all’Adunanza plenaria (art. 99 c.p.a.), con ordinanza, la definizione di una questione sottoposta al loro esame se il relativo punto di diritto ha dato luogo, o potrebbe dar luogo, a contrasti giurisprudenziali.

La rimessione all’Adunanza plenaria, d’ufficio o su istanza di parte, può essere disposta anche dal Presidente del Consiglio di Stato (art. 99 c.p.a.).

Inoltre, per fronteggiare eventuali difficoltà che emergono in sede di prima applicazione del Processo amministrativo telematico (Pat) per un periodo di tre anni a decorrere dal 1° gennaio 2017, il collegio di primo grado cui è assegnato il ricorso, se rileva che il punto di diritto sottoposto al suo esame, e vertente sull’interpretazione e sull’applicazione  delle norme in tema di Pat, ha già dato luogo a significativi contrasti giurisprudenziali rispetto a decisioni di altri tribunali amministrativi regionali o del Consiglio di Stato, tali da incidere in modo rilevante sul diritto di difesa di una parte può sottoporre al Presidente del Consiglio di Stato istanza di rimessione del ricorso all’esame dell’Adunanza plenaria. L’Adunanza plenaria è convocata per una data non successiva a tre mesi dalla richiesta e decide la sola questione di diritto relativa al Pat (art. 13 bis dell’all.to 2 al d.lgs. 2 luglio 2010, n. 104, introdotto dall’art. 7, d.l. 31 agosto 2016, n. 168).

L’Adunanza plenaria può decidere l’intera controversia o limitarsi a pronunciare sulla specifica questionesottopostale, restituendo poi alla Sezione la causa per la sua definizione.

Ai sensi dei commi 3 e 4 dell’art. 6 c.p.a., l’Adunanza plenaria è composta dal Presidente del Consiglio di Stato che la presiede e da dodici magistrati del Consiglio di Stato, assegnati alle sezioni giurisdizionali. In caso di impedimento, il Presidente del Consiglio di Stato è sostituito dal Presidente di sezione giurisdizionale più anziano nel ruolo; gli altri componenti dell’Adunanza plenaria, in caso di assenza o di impedimento, sono sostituiti dal magistrato più anziano nella stessa qualifica della rispettiva sezione.

Componenti

Presidente

PAJNO avv. Alessandro - Presidente del Consiglio di Stato

Consiglieri di Stato

PATRONI GRIFFI dott. Filippo - Presidente aggiunto e Presidente di Sezione - IV Sezione

SANTORO avv. Sergio - Presidente di Sezione - VI Sezione

FRATTINI dott. Franco - Presidente di Sezione - III Sezione

SEVERINI dott. Giuseppe - Presidente di Sezione - V Sezione

GIOVAGNOLI avv. Roberto - Consigliere di Stato - V Sezione

CONTESSA avv. Claudio - Consigliere di Stato - V Sezione

TAORMINA dott. Fabio - Consigliere di Stato - IV Sezione

LAGEDER dott. Bernhard - Consigliere di Stato - VI Sezione

REALFONZO dott. Umberto - Consigliere di Stato - III Sezione

RUSSO dott. Silvestro Maria - Consigliere di Stato - VI Sezione

FORLENZA dott. Oberdan - Consigliere di Stato - IV Sezione

NOCCELLI dott. Massimiliano - Consigliere di Stato - III Sezione

Funzioni di segretario

GRASSUCCI dott.ssa Licia

Funzioni di segretario supplente

PALAZZO dott. Enzo