angle-left Prova dell’esistenza dell’avvalimento infragruppo societario

Prova dell’esistenza dell’avvalimento infragruppo societario

  • Trga Bolzano 14 marzo 2017, n. 99 - Pres. Del Gaudio, Est. Ebner

  • Contratti della Pubblica amministrazione – Avvalimento – Avvalimento infragruppo societario – Prova – Dichiarazione unilaterale dell’impresa capogruppo – Sufficienza. 

     

             È legittima l’aggiudicazione di una gara di appalto ad un concorrente che ha fatto ricorso all’istituto dell’avvalimento infragruppo societario ai sensi dell’art. 89, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 dimostrando l’avvalimento con una semplice dichiarazione unilaterale e non con il relativo contratto; trattandosi di avvalimento  infragruppo societario è, infatti,  sufficiente che l’impresa capogruppo dimostri, anche con una dichiarazione, il legame societario intercorrente tra essa stessa e l’impresa ausiliaria (1).

     

    (1) Il Trga Bolzano, che ha richiamato giurisprudenza (Cons. St., sez. IV, 16 febbraio 2012, n. 810; id., sez. V, 29 ottobre 2014, n. 5377; id. 15 ottobre 2015, n. 4764) in tal senso formatasi nella vigenza della disciplina dettata dal vecchio Codice dei contratti pubblici (d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163), ha chiarito che la ragione di questa semplificazione sta nel fatto che nell’ambito dell’avvalimento infragruppo l’obbligo dell’impresa ausiliaria controllata di mettere a disposizione dell’impresa concorrente controllante le risorse necessarie per tutta la durata del contratto, è dovuto proprio al controllo direzionale societario tra capogruppo e partecipata, che può essere comprovato da una dichiarazione unilaterale attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo.


    Anno di pubblicazione:

    2017

    Materia:

    Contratti della Pubblica amministrazione, Avvalimento

    Tipologia:

    Focus di giurisprudenza e pareri