angle-left Manifestamente inammissibile la q.l.c. della l.r. Calabria relativa al distacco della contrada Acquavona dal Comune di Belcastro

Manifestamente inammissibile la q.l.c. della l.r. Calabria relativa al distacco della contrada Acquavona dal Comune di Belcastro

La Corte costituzionale ha dichiarato la manifesta inammissibilità della questione di legittimità costituzionale sollevata in riferimento all’art. 133, secondo comma, Cost., della legge della regione Calabria 7 novembre 2017, n. 39, nella parte in cui, nel determinare il distacco della “contrada Acquavona” dal Comune di Belcastro e la conseguente incorporazione in quello di Petronà, non ha esteso la possibilità di partecipare alla propedeutica consultazione referendaria a “tutti gli elettori residenti nei comuni interessati dalla modificazione territoriale