angle-left Il Consiglio di Stato solleva ancora alla Consulta la questione di legittimità costituzionale sulla sanatoria degli accordi riguardanti le fonti rinnovabili

Il Consiglio di Stato solleva ancora alla Consulta la questione di legittimità costituzionale sulla sanatoria degli accordi riguardanti le fonti rinnovabili

Il Consiglio di Stato, sez. V, rimette nuovamente alla Corte costituzionale la questione concernente la sanatoria, prevista per legge (art. 1, comma 953, della legge n. 145 del 2018), degli accordi sulle compensazioni patrimoniali, funzionali alla realizzazione di impianti di produzione di energia c.d. rinnovabile, che siano stati sottoscritti (tra gli operatori del settore e gli Enti locali) prima del 3 ottobre 2010.