angle-left Consiglio di Stato – Chiamate preliminari

Consiglio di Stato – Chiamate preliminari

Con lettera del 22 febbraio 2019, il Presidente del Consiglio di Stato ha precisato che “Onde agevolare l'attività degli avvocati e, quindi, nell'interesse dei loro assistiti, ravviso, nel rispetto dell'autonomia di conduzione dei Presidenti di ciascun Collegio, l'esigenza di stabilire una prassi uniforme, che potrebbe essere raggiunta chiamando, all'inizio dell'udienza di ciascuna Sezione, le singole cause da decidere nel merito, mandando in decisione soltanto quelle per le quali tutte le parti costituite siano presenti e abbiano richiesto il passaggio della causa in decisione. A seguire potrebbero chiamarsi, eventualmente a gruppi di dieci, le cause da trattare in camera di consiglio, anche per queste mandando in decisione soltanto quelle per le quali tutte le parti costituite siano presenti e abbiano formulato la relativa richiesta.".