Approfondimento compilazione nuovi moduli di deposito ricorso e atto

Approfondimento compilazione nuovi moduli di deposito ricorso e atto

A decorrere dal 30 maggio e fino al 31 luglio 2020, per l’attuazione delle disposizioni dell’ art. 4 del d.l. n. 28/2020, il “Modulo deposito ricorso” e il “Modulo deposito atto” sono stati aggiornati al fine di rendere disponibile la richiesta di discussione orale mediante collegamento da remoto.
 
Per una corretta compilazione del modulo si ricorda che:
 
  • Nel “Modulo deposito ricorso”, nella sezione “Istanze”, è stata introdotta una nuova occorrenza: “Istanza di discussione DL 28/2020”. La selezione della spunta, per tale occorrenza, è obbligatoria: è necessario cliccare una sola volta se si opta per il SI, due volte se si opta per il NO;
     
  • Nel “Modulo deposito atto” è stata introdotta la nuova sezione “Atti DL 28/2020” con le relative tre nuove occorrenze:
           - Istanza discussione da remoto DL 28/2020;
           - Opposizione a discussione da remoto DL 28/2020;
           - Note di udienza o passaggio in decisione DL 28/2020.
    La selezione della spunta per le tre occorrenze è obbligatoria: è necessario cliccare una sola volta se si opta per il SI, due volte se si opta per il NO.

In relazione alla nuova spunta, come sopra descritta, si specifica che l’effettuazione della scelta [SI o NO] è riferita esclusivamente al singolo atto in quel momento oggetto di deposito. La spunta ha infatti la sola funzione di indicare al sistema informativo della giustizia amministrativa se con quello specifico atto si sta chiedendo la discussione da remoto (o ci si sta opponendo). La selezione non crea invece alcun vincolo in relazione alle scelte future, anche prossime, relative alla medesima causa e alla medesima udienza.