angle-left Alla plenaria la modificabilità della statuizione sull’astreinte in sede di ricorso per chiarimenti in ottemperanza

Alla plenaria la modificabilità della statuizione sull’astreinte in sede di ricorso per chiarimenti in ottemperanza

La V Sezione del Consiglio di Stato chiede all’Adunanza plenaria di precisare se, in sede di ricorso per chiarimenti “in ordine alle modalità di ottemperanza” di cui all’art. 112, comma 5, c.p.a., sia possibile, per il giudice, modificare la statuizione sulla penalità di mora già resa con la decisione di ottemperanza e – in caso di risposta positiva – se la modifica possa incidere retroattivamente sui crediti già maturati a titolo di penalità.
  • Cons. St., sez. V, ordinanza 4 marzo 2019, n. 1457
  • Anno di pubblicazione:

    2019

    Autore:

    Ufficio Studi

    Materia:

    Processo amministrativo, Giudizio di ottemperanza

    Tipologia:

    Pronunce e pareri, Pronunce di rinvio, Adunanza plenaria

    Pronunce e pareri, Sezioni giurisdizionali CDS