angle-left Principio di rotazione nell’appalto servizi sotto soglia

Principio di rotazione nell’appalto servizi sotto soglia

  • Tar Lecce, sez. II, 15 dicembre 2016, n. 1906 - Pres. Di Santo, Est. Lattanzi

  • Gara – Appalto servizi sotto soglia – Mancato invito gestore uscente – Principio di rotazione - Art. 36, comma 1, d.lgs. n. 50 del 2016 – Legittimità.

     

    Ai sensi dell’art. 36, comma 1, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, in applicazione del principio di rotazione è legittimo il mancato invito, ad una gara per l’affidamento di un appalto di servizi sotto soglia, del gestore uscente (1).

      

    (1) Ha chiarito il Tar, richiamando un precedente in termini (Tar L’Aquila 9 giugno 2016, n. 372), che la Stazione appaltante non ha alcun obbligo di invitare, ad una gara informale, il gestore uscente, ma una mera facoltà, di cui, proprio per il principio di massima partecipazione, e in caso di esercizio effettivo, la stessa stazione appaltante deve dare motivato conto all'esterno; in sostanza, ove l'Amministrazione si determini a invitare anche il precedente gestore, dovrebbe spiegare l'apparente contrasto con il principio, normativamente fissato, di rotazione.


    Anno di pubblicazione:

    2016

    Materia:

    Contratti della Pubblica amministrazione, Rotazione

    Tipologia:

    Focus di giurisprudenza e pareri