angle-left Nuove misure Covid-19 in Sicilia dettate dall’ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 21 del 17 maggio 2020

Nuove misure Covid-19 in Sicilia dettate dall’ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 21 del 17 maggio 2020

  • Tar Palermo, sez. I, dec., 20 maggio 2020, n. 632 – Pres. Ferlisi

  • Covid-19 – Sicilia - Ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 21 del 17 maggio 2020 – Non va sospesa monocraticamente.

     

    Non deve essere sospesa monocraticamente l’ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 21 del 17 maggio 2020 atteso che - stante la scadenza dell’efficacia del provvedimento impugnato il 7 giugno 2020 e la prima camera di consiglio utile per la delibazione collegiale successiva a tale data - la misura cautelare monocratica, ove concessa, finirebbe per rendere vano non tanto il futuro esame del merito del ricorso (nel quale è comunque presente istanza risarcitoria), quanto piuttosto la stessa delibazione della misura cautelare in sede collegiale, nella predetta camera di consiglio (1),

     

    (1) Ha ancora chiarito il decreto che la durata del periodo di quarantena – contrariamente a quanto si assume in ricorso - è da intendersi pari a quattordici giorni, secondo quanto prefissato dall’ordinanza del Ministero della Salute del 21 febbraio 2020 recante “Ulteriori misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19” (pubblicata in G.U. n. 44 del 2020)


    Anno di pubblicazione:

    2020

    Materia:

    Covid-19, Sicilia

    Tipologia:

    Focus di giurisprudenza e pareri