angle-left Secondo la Plenaria, in caso di sopravvenienze, è modificabile la misura della penalità di mora in sede di ottemperanza di chiarimenti

Secondo la Plenaria, in caso di sopravvenienze, è modificabile la misura della penalità di mora in sede di ottemperanza di chiarimenti

L’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato ha chiarito che è possibile, in sede di ottemperanza di chiarimenti, modificare la statuizione relativa alla penalità di mora contenuta in una precedente sentenza di ottemperanza, ove siano comprovate sopravvenienze fattuali o giuridiche che dimostrino la manifesta iniquità della sua applicazione. Salvo il caso di sopravvenienze, non è possibile revisionare con effetti ex tunc i criteri di determinazione delle astreinte dettati in sede di ottemperanza, tuttavia, ove il giudice dell’ottemperanza non abbia fissato il tetto massimo della penalità e la vicenda successiva alla determinazione abbia fatto emergere, a causa della mancanza del tetto, la manifesta iniquità della misura, questo può essere individuato in sede di chiarimenti.