angle-left Decorrenza del termine per impugnare l’ammissione alla gara se non sono state rispettate le forme di pubblicità sul portale della stazione appaltante

Decorrenza del termine per impugnare l’ammissione alla gara se non sono state rispettate le forme di pubblicità sul portale della stazione appaltante

  • Tar Toscana, sez. I, 18 aprile 2017, n. 582 - Pres. Pozzi, Est. Massari

  • Processo amministrativo – Rito appalti – Aggiudicazione – Impugnazione – Motivi avverso l’ammissione dell’aggiudicatario – Art. 120, comma 2 bis, c.p.a. – Irricevibilità. 

    Processo amministrativo – Rito appalti – Ammissione di altro concorrente – Impugnazione – Termine – Mancato rispetto forme di pubblicità ex art. 29, d.lgs. n. 50 del 2016 – Irrilevanza in caso di conoscenza aliunde.

     

               Ai sensi del comma 2 bis dell’art. 120 c.p.a., aggiunto dall’art. 204, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, è irricevibile il ricorso proposto avverso l’aggiudicazione di una gara pubblica nel quale si sollevano censure contro il provvedimento di ammissione dell’aggiudicatario che, come tali, avrebbero dovuto essere tempestivamente proposte entro il termine previsto dal citato comma 2 bis (1).

            Ai fini della tempestività del ricorso proposto avverso l’ammissione di altro concorrente ad una gara non rileva che la stazione appaltante non abbia provveduto alla pubblicazione del provvedimento di ammissione alla gara dei concorrenti con le modalità previste dall’art. 29, d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 sul profilo del committente, nella sezione "Amministrazione trasparente", con l'applicazione delle disposizioni di cui al d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, trovando in ogni caso applicazione il principio secondo cui in difetto della formale comunicazione dell'atto e nel caso in cui il ricorrente viene ad aver contezza dell'atto prima della sua comunicazione formale, il termine di impugnazione decorre dal momento dell'avvenuta conoscenza dell'atto stesso purché siano percepibili quei profili che ne rendono evidente l'immediata e concreta lesività per la sfera giuridica dell'interessato (2).

     

    (1) Tar Napoli, sez. VIII, 2 febbraio 2017, n. 696, Tar Lazio, sez. I, 4 aprile 2017, n. 4190.

    (2) Cons. St., sez. III, 17 marzo 2017, n. 1212; id., sez. IV, 19 agosto 2016, n. 3645.


    Anno di pubblicazione:

    2017

    Materia:

    Processo amministrativo, Rito appalti

    Tipologia:

    Focus di giurisprudenza e pareri