angle-left Alla Plenaria l’ambito applicativo del limite delle “utilità conseguite” per le restituzioni conseguenti a revoca o recesso da informativa antimafia

Alla Plenaria l’ambito applicativo del limite delle “utilità conseguite” per le restituzioni conseguenti a revoca o recesso da informativa antimafia

La terza sezione del Consiglio di Stato deferisce all’Adunanza plenaria il quesito diretto ad accertare se il limite normativo delle “utilità conseguite”, previsto dagli artt. 92, comma 3, e 94, comma 2, del d.lgs. 6 settembre 2011, n. 159 – recante il codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia – per il pagamento del valore delle opere eseguite e per il rimborso delle spese sostenute, in caso di revoca delle autorizzazioni o delle concessioni ovvero di recesso da contratti, a causa di informativa antimafia, sia applicabile ai soli contratti di appalto pubblico, ovvero anche ai finanziamenti e ai contributi pubblici erogati per finalità di interesse collettivo.