É sospesa in via monocratica la decisione sulla accessibilità ai verbali espressi dal comitato tecnico scientifico sull'emergenza epidemiologica da Covid 19

É sospesa in via monocratica la decisione sulla accessibilità ai verbali espressi dal comitato tecnico scientifico sull'emergenza epidemiologica da Covid 19

  • Cons. St., sez. III, dec., 31 luglio 2020, n. 4574 – Pres. Frattini

  • Covid-19 – Accesso ai documenti - Accesso civico generalizzato - Verbali espressi dal comitato tecnico scientifico sull'emergenza epidemiologica da Covid-19 - Sentenza che ha riconosciuti il diritto di accesso – Va sospesa.

     

             Deve essere sospesa monocraticamente la sentenza che ha accolto il ricorso proposto avverso il diniego di accesso civico generalizzato ad alcuni verbali espressi dal comitato tecnico scientifico sull'emergenza epidemiologica da Covid-19, per non pregiudicare definitivamente l'interesse dell'amministrazione contraria all'ostensione degli atti in attesa della decisione del collegio (che sarebbe inutile ad ostensione degli atti avvenuta), vista la materia "meritevole di approfondimento" giuridico (1). 

     

    (1) Ha chiarito il decreto che la normativa, e gli  - compresi quelli endoprocedimentali - adottati durante il periodo della emergenza Covid-19, sono caratterizzati da una  à e, auspicabilmente, unicità, nel panorama ordinamentale italiano, tanto da ritenersi impossibile – come  stessa appellante riconosce – applicarvi definizioni e regole specifiche caratterizzanti le categorie tradizionali quali “ amministrativi generali” ovvero “ordinanze contingibili e urgenti”, pur avendo,   categorie, gli uni e gli altri alcuni elementi ma  tutti e  organicamente rinvenibili nelle appunto citate categorie tradizionali; 

     

    Ha ancora chiarito il decreto che in mancanza della considerazione   verbali tra le categorie  cui  norma sull’accesso civico prevede   ostensione, essa  può essere affidata “alla facoltà della Amministrazione,  valutare l’ostensibilità, qualora ritenuto opportuno,   verbali al termine dello stato  emergenza”. Infatti tale riserva – specie se riferita alla stragrande maggioranza dei verbali riferita a periodi da tempo superati –  risolve in un discrezionale e unilaterale potere  esibire o meno   cui ostensibilità  legge  esclude espressamente dunque, secondo  regola generale, deve essere consentita.


    Anno di pubblicazione:

    2020

    Materia:

    Covid-19, Accesso ai documenti

    Tipologia:

    Focus di giurisprudenza e pareri