Pubblicato il 15/06/2017N. 00268/2017 REG.RIC.

N. 00321/2017 REG.PROV.CAU.

N. 00268/2017 REG.RIC.           

logo

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 268 del 2017, integrato da motivi aggiunti, proposto da:


Alberto Calamai, Claudia Bocci, Andrea Dini, Franco Prati, Francesco Di Murro, Angiolo Naldi, Marco Tarchiani, Andrea Santi, Maria Cristina Paolini, Gianluca Soldateschi, Mario Malinverno, Massimiliano Cenni, Gianfranco Bracci, Maria Angelica Turi, Valeria Neri, Simone Negrini, Giovanni Crescioli, Cristina Bartoletti, Valeria Rossi, Lucilla Dani, Pietro Labate, Marzia Borghi, rappresentati e difesi dagli avvocati Andrea Pontenani, Roberto Righi, con domicilio eletto presso lo studio Roberto Righi in Firenze, via La Marmora 14;


Liana Falconetti, Maurizio Barbagallo, Martina Marenco, Francesca Alati, Michelangelo Marsili, Alessandro Vergari, rappresentati e difesi dagli avvocati Roberto Righi, Andrea Pontenani, con domicilio eletto presso lo studio Roberto Righi in Firenze, via La Marmora N.14;


contro

Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano - Isole di Toscana, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso per legge dall'Avvocatura Distr.le dello Stato, presso cui domicilia, in Firenze, via degli Arazzieri, 4;

nei confronti di

Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentata e difesa dagli avvocati Luca Berchicci, Ilaria Masini, con domicilio eletto presso lo studio Ilaria Masini in Firenze, via F. Puccinotti, 45;
Walter Pulvirenti e Regione Toscana non costituiti in giudizio;

per l'annullamento

previa sospensione dell'efficacia,

della deliberazione del Consiglio Direttivo dell'Ente Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano n.53 del 23.12.2016 recante “Nuove modalità di fruizione delle isole di Pianosa, Giannutri e Gorgona”, in pubblicazione sull'Albo Pretorio del Parco Nazionale Arcipelago Toscano dal 03.01.2017 al 18.01.2017 (n. reg. 48/2017);

dell’avviso pubblico per individuazione di soggetti da invitare a procedura negoziata per l'affidamento dei servizi turistici dell'Isola di Pianosa, pubblicato sull'Albo Pretorio del Parco (data ignota);

della delibera n. 6/2017 del 30.01.2017 “Modifica delibera 53/2016”.

e con i motivi aggiunti presentati il 5 maggio 2017

per l'annullamento, in parte qua, previa sospensione

- della Deliberazione del Consiglio Direttivo dell'Ente Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano n.14 del 24.02.2017, pubblicata sull'Albo Pretorio on line dal 01.03.2017 al 16.03.2017, che ha revocato le del. 53/2016 e 6/2017 in materia di fruizione turistica delle isole di Pianosa, Giannutri e Gorgona e recante “Nuove disposizioni in materia di servizi guidati nelle isole di Pianosa, Giannutri e Gorgona”;

- delle nuove Disposizioni per i servizi turistici nelle isole di Pianosa, Gorgona e Giannutri, prot. 2187, del 22.03.2017, pubblicata sul sito www.islepark.it in data ignota;

nonché, ove lesive

- delle nuove disposizioni per i servizi turistici nelle isole di Giannutri, prot. 1585/2017 del 01.03.2017, pubblicate sul sito pubblicata sul sito www.islepark.it in data ignota (ove le sue disposizioni s'intendano ancora attuali, nonostante le disposizioni prot. 2187/2017 di cui sopra.


Visti il ricorso, i motivi aggiunti e i relativi allegati;

Visti gli atti di costituzione in giudizio di Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche e di Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano - Isole di Toscana;

Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;

Visto l'art. 55 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa;

Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 14 giugno 2017 il dott. Bernardo Massari e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;


Considerato che, nei limiti di una sommaria delibazione, il ricorso si palesa assistito da fumus boni iuris;

rilevato che le limitazioni all’esercizio della professione di guida ambientale introdotte dal provvedimento impugnato, per quanto attiene a talune delle isole del Parco Nazionale Arcipelago Toscano (Gorgona, Pianosa e Giannutri), che l’Ente intende riservare alle guide parco dal medesimo abilitate, si palesano contrastanti con i principi comunitari in materia di tutela di libera concorrenza, uguaglianza, diritto di stabilimento e libera prestazione dei servizi (artt. 49, 56 e 57 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea) recepite per tramite del d.lgs. n. 59/2010, ed applicabile anche alle professioni del turismo;

osservato, altresì che il provvedimento non risulta neppure motivato sotto il profilo della proporzionalità e ragionevolezza con riferimento all’interesse pubblico tutelato;

ritenuta la sussistenza del danno grave e irreparabile e, quindi, dei presupposti di cui all’art. 55, co. 9, cod. proc. amm.;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Toscana (Sezione Prima), accoglie la suindicata domanda cautelare e fissa per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica del 10 ottobre 2018.

Condanna l’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano alla rifusione delle spese della presente fase del giudizio che si liquidano in € 1.500,00, oltre accessori di legge.

La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Così deciso in Firenze nella camera di consiglio del giorno 14 giugno 2017 con l'intervento dei magistrati:

Armando Pozzi, Presidente

Bernardo Massari, Consigliere, Estensore

Gianluca Bellucci, Consigliere

 
 
L'ESTENSOREIL PRESIDENTE
Bernardo MassariArmando Pozzi
 
 
 

IL SEGRETARIO