Biblioteca del Consiglio di Stato

 

immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca immagine biblioteca
 
Palazzo Spada - Piazza Capo di Ferro 13 - Roma
dott.ssa Gabriella Vivacqua
mail: g.vivacqua@giustizia-amministrativa.it tel. +39 0668272520 / 3218

 

ATTIVITA’ DELLA BIBLIOTECA

Brevi note storiche 

La biblioteca è riservata ai magistrati amministrativi, per i quali è previsto il servizio prestito dei volumi editi dal 1900.

Dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 13, è concessa la consultazione del materiale librario ai magistrati degli altri ordini giudiziari, avvocati e professori universitari.Sono inoltre ammessi, previa autorizzazione e sempre nello stesso orario, studiosi di materie giuridiche e amministrative.

Il catalogo, disponibile on-line, raccoglie tutte le pubblicazioni edite dal 1900 possedute dal Consiglio di Stato, informando, per quelle non presenti, la reperibilità presso le altre biblioteche del Polo giuridico. Per le pubblicazioni precedenti il 1900 e custodite dalla biblioteca del Consiglio di Stato è necessaria la consultazione in loco del catalogo cartaceo.

Le sale di consultazione sono organizzate per materie in modo da agevolare la ricerca e l’accesso diretto ai testi.La consultazione tramite computer delle banche dati informatiche e dei siti web giuridici è possibile solo ai consiglieri di Stato e T.A.R. attraverso l’utilizzazione della propria password e del proprio nome utente rilasciato dal CED della Giustizia amministrativa.

La riproduzione parziale dei documenti è consentita a pagamento esclusivamente per uso personale di studio ove non pregiudichi la conservazione dei documenti e nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge 

La biblioteca si forma inizialmente quale raccolta dei diritti regali di Casa Sabauda, leggi, storia dei comuni e controversie sulle regalie a partire dal 1831, anno di istituzione del Consiglio di Stato.

La raccolta libraria viene caratterizzata nel corso degli anni dalla specificità delle materie affrontate dall’istituto, che da attività esclusivamente consultiva, estende la propria competenza a partire dal 1859 anche alla funzione giurisdizionale con l’esame del contenzioso amministrativo.

Con l’opera di unificazione del territorio italiano sotto la monarchia Sabauda, la biblioteca si arricchisce del patrimonio librario dei vari Consigli di Stato degli Stati preunitari.

Nell’anno 1872 la biblioteca riceve in dono la raccolta del conte Carlo Angiolini Clericetti. Pervengono manoscritti, incunaboli, edizioni del Cinquecento e Seicento di interesse soprattutto letterario-culturale.

Nel 1895 il Consiglio di Stato acquista la ricca raccolta libraria appartenuta a Saverio Solari, professore di diritto costituzionale presso la Regia Università di Pisa.

Nel 1994 la biblioteca è entrata nel Polo giuridico del Servizio Bibliotecario Nazionale (S.B.N), insieme a quelle dei ministeri di Giustizia e dell’Interno, della Corte di Cassazione e delle Corti di Appello.   

 

Contatti

Dirigente: Dott.ssa Gabriella Vivacqua

     Mail: g.vivacqua@giustizia-amministrativa.it    

Giampaolo Nobile tel. 0668272521

Federico Cerra      tel. 0668272522 

Indirizzo mail: biblioteca.cds@giustizia-amministrativa.it 

Indirizzo di Posta Elettronica Certificata (Non abilitata alla ricezione di atti processuali)cds-biblioteca@ga-cert.it 

 

Ultime acquisizioni

      2017
      2016
      2015
      2014
      2013
      2012
      2011
      2010