Regolamento per l’accesso ai dati telematici (art.52 Codice in materia di protezione dei dati personali)

1. I dati identificativi delle questioni pendenti dinanzi al giudice amministrativo sono resi accessibili a chi vi abbia interesse, ai sensi dell’art.76 disp.att.c.p.c., mediante pubblicazione sul sistema informativo interno e sul sito istituzionale delle autorità emananti.

2. Le sentenze e le altre decisioni del giudice amministrativo, rese pubbliche mediante deposito in segreteria, sono contestualmente inserite nel sistema informativo interno e sul sito istituzionale, osservando le cautele previste dalla normativa in materia di tutela dei dati personali, nel rispetto delle prescrizioni di cui all’art.51 D.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali).

3. Ai sensi di quanto previsto dall’art.52, comma 7, del Codice in materia di protezione dei dati personali, al di fuori dei casi di oscuramento obbligatorio ivi previsti, tutti i provvedimenti giurisdizionali della Giustizia Amministrativa sono resi accessibili in forma integrale “ad uso studio e consultazione”, gratuitamente e liberamente nella banca dati giurisprudenziale consultabile attraverso il motore di ricerca.
Si precisa che la copia del provvedimento resa disponibile in modalità telematica nella sezione “motore di ricerca” non sostituisce l’originale cartaceo né assicura, in alcun modo, la conformità all’originale cartaceo.

4. La banca dati giurisprudenziale della Giustizia Amministrativa è protetta dalla legge 22 aprile 1941 n. 633 s.m.. Con riferimento ai singoli provvedimenti in essa contenuti, è vietato l’accesso massivo a fini commerciali, secondo quanto precisato nelle condizioni generali di utilizzo.

5. Salvo quanto specificamente previsto ai punti da 1 a 4, l’accesso telematico a dati, documenti e procedimenti e il riutilizzo dei dati e documenti è disciplinato secondo le disposizioni del Codice in materia di protezione dei dati personali e dal D.lgs. 14 marzo 2013 n.33.
In particolare, il presente sito web rende pubblico, all'interno della sezione «Trasparenza, valutazione e merito», il catalogo dei dati e dei metadati previsti dalla richiamata normativa.

6. I dati e i documenti pubblicati senza l'espressa titolarità di una licenza di cui all'articolo 2, comma 1, lettera h), del decreto legislativo 24 gennaio 2006, n. 36, si intendono rilasciati come dati di tipo aperto ai sensi all'articolo 68, comma 3, del Codice in materia di protezione dei dati personali. L'eventuale adozione di una licenza di cui al citato articolo 2, comma 1, lettera h), è motivata ai sensi delle linee guida nazionali di cui al comma 7 dell’art.52 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

7. Nella definizione dei capitolati o degli schemi dei contratti di appalto relativi a prodotti e servizi che comportino la raccolta e la gestione di dati pubblici, l’amministrazione della giustizia amministrativa potrà prevedere clausole idonee a consentire l'accesso telematico e il riutilizzo, da parte di persone fisiche e giuridiche, di tali dati, dei metadati, degli schemi delle strutture di dati e delle relative banche dati.

8. Salvo quanto previsto in materia di diritto d’autore e di proprietà intellettuale, l'accesso e l'utilizzo del sito, dei suoi contenuti e di ogni dato in esso riportato deve avvenire nel rispetto della legge civile e penale e deve, in ogni caso, esser tale da non offendere e/o mettere in pericolo la vita, l'integrità fisica e/o psichica di terzi e da non ledere o screditare l'immagine dell’Amministrazione.
L'accesso e l'utilizzo del sito non deve causare modifiche, alterazioni e danni di alcun genere al sito e/o ai suoi contenuti.

2. Accesso ad aree riservate

L’accesso alle aree riservate “Portale del magistrato” e “Portale dell’avvocato” e ai dati, atti, documenti, provvedimenti ivi contenuti è consentito solo ai soggetti abilitati, previa concessione di appositi username e password.
Si precisa che, fino alla completa attuazione del processo digitale, la copia di atti, documenti, provvedimenti resi disponibili nel fascicolo telematico non sostituisce l’originale cartaceo né assicura, in alcun modo, la conformità al medesimo.

3. Accesso a specifici servizi

Nel perseguimento delle finalità istituzionali, per accedere a taluni specifici servizi del sito (richieste al Webmaster, faq, newsletter, aree riservate, download di taluni contenuti), l’Amministrazione, nel rispetto delle disposizioni di legge si riserva il diritto di richiedere all'utente di fornire alcuni dati personali ai fini della registrazione.
Tali dati sono trattati nel rispetto e con le garanzie di cui al D.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, come da separata informativa ex art.13 D.lgs. 30 giugno 2003 n.196, resa pubblica sul sito.
In tali casi, la registrazione sarà considerata dall’Amministrazione quale condizione indispensabile per l'accesso al sito e/o ai suoi contenuti. Pertanto, in caso di rifiuto, l'utente non potrà avere il predetto accesso.
L'utente si impegna a fornire esclusivamente dati veritieri, corretti ed aggiornati. Laddove l’Amministrazione ritenga che i dati non abbiano tali caratteristiche, si riserva temporaneamente il diritto di impedire o sospendere l'accesso o l'utilizzo del sito da parte dell'utente.
L’Amministrazione esclude ogni garanzia e declina, di conseguenza, ogni responsabilità, per qualsiasi perdita, danno, richiesta di risarcimento derivante direttamente od indirettamente da, o in qualsiasi modo connessa all'uso del materiale presente sul sito da parte dell'utente.
L’utente si impegna ad adottare tutte le precauzioni e le misure di protezione tali da evitare i rischi di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta, nonché quelli di comunicazione, rivelazione e diffusione incontrollate e non autorizzate di dati e informazioni presenti nell’area riservata.

4. Credenziali di accesso

Gli utenti richiedenti specifici servizi e gli operatori giuridici autorizzati all’ accesso all’area riservata potranno avere accesso a tali aree esclusivamente previa registrazione.
A tal fine, dovranno seguire specifiche istruzioni dettate dall’Amministrazione per ricevere le credenziali per il primo accesso.
La password di primo accesso dovrà essere cambiata in conformità a quanto previsto dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 s.m. e i. e dall’Allegato B al medesimo.
La password è personale, riservata, non può essere nemmeno temporaneamente ceduta a terzi e l’utente risponde dell’utilizzazione indebita, illegittima, o illecita della stessa.
L’utente si impegna a non utilizzare l’account, il nome utente o la password di un altro iscritto e a non rivelare la propria password a terzi.
L’utente accetta di notificare immediatamente all’Amministrazione qualsiasi uso non autorizzato del proprio account, l’accesso alla propria password da parte di terzi, lo smarrimento o la sottrazione di supporti, cartacei o digitali, contenenti le credenziali, o, ancora, eventuali accessi non autorizzati alle risorse informatiche, qualora, all’interno delle stesse, siano conservate e registrate le credenziali di accesso: in mancanza di detta comunicazione, tutte le azioni (ivi comprese eventuali consultazioni massive, diffusione di dati, etc…) compiute tramite l’account dell’utente saranno attribuite incontestabilmente a questi. La responsabilità dell’utilizzo del proprio account è di esclusiva competenza dell’Utente.
Resta salvo l’obbligo, da parte dell’Amministrazione, di disabilitare e/o di disattivare gli account non utilizzati da almeno sei mesi, secondo quanto prescritto dal D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 s.m. e i. e dall’Allegato B al medesimo.


5.Accesso a siti esterni collegati

L’Amministrazione non risponde dei dati e delle informazioni riportate su siti esterni ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti (link) proposti all'interno del sito come ulteriore servizio agli utenti. Della completezza e precisione dei contenuto e delle informazioni disponibili in tali siti - così come della loro grafica e funzionalità - sono da ritenersi esclusivamente responsabili i soggetti titolari degli stessi e l’Amministrazione non opera alcun controllo sui medesimi, tanto meno su prodotti, servizi e politiche adottate, né compie alcuna verifica della loro conformità alla normativa vigente applicabile.
In particolare ogni sito Internet “linkato” ha proprie condizioni di utilizzo e privacy policy, diverse ed autonome rispetto a quelle dell’Amministrazione e rispetto alle quali quest’ultima non esercita alcuna verifica. L’Amministrazione non è in alcun modo responsabile per eventuali perdite o danni subiti dall'utente per qualsiasi ragione, ivi comprese quelle derivanti dalla presenza di virus od errori, in conseguenza dell'accesso da parte del medesimo a siti web cui il sito sia collegato tramite link. A tal proposito, l’Amministrazione invita l’utente a cautelarsi con idonei sistemi di difesa perimetrale (firewall) e di programmi antivirus.

6. Sicurezza e aggiornamenti

L’Amministrazione e le strutture tecniche dallo stesso delegate proteggono il sito web, il sistema informatico di gestione dello stesso e le banche di dati contro il rischio di trattamento illecito di dati, di accesso abusivo, di danneggiamento informatico, di intrusione e di azione di programmi diretti a danneggiare o ad interromperne il funzionamento, mediante l'adozione di idonei strumenti elettronici di protezione, nonché tramite sistemi antivirus.
E' comunque esclusiva responsabilità dell'utente dotare i propri strumenti elettronici utilizzati per la navigazione nella rete Internet, di programmi e sistemi finalizzati a garantirne una navigazione sicura nelle reti telematiche e un'adeguata protezione da virus e da altri programmi dannosi.
L’Amministrazione si riserva il diritto di interrompere, sospendere o modificare la funzionalità del sito in qualsiasi momento, nonché la disponibilità di qualsiasi elemento di esso, ovvero, all’occorrenza, di approntarvi in qualsiasi momento tutti gli aggiornamenti e le modifiche del caso.


7. Caso fortuito e forza maggiore

L’Amministrazione non è responsabile della mancata fruizione del sito, del ritardo nell'aggiornamento delle relative informazioni o dei danni derivanti da eventuali interruzioni, sospensioni, ritardi o anomalie nel collegamento al sito dipendenti dalla fornitura di energia elettrica o dal servizio telefonico o da cattivo funzionamento della rete Internet oppure da ogni altra causa non dipendente dall’Amministrazione stessa.