Tunisi, 23-24 ottobre 2017 - Siglato accordo di cooperazione con il tribunale amministrativo supremo della repubblica tunisina

Il Presidente del Consiglio di Stato, Alessandro Pajno, in visita istituzionale a Tunisi, ha siglato la convenzione di cooperazione con il primo Presidente del Tribunale amministrativo della Repubblica Tunisina, Abdelassam Mehdi Grissiaa. 

Si tratta della prima convenzione tra le due Alte Corti amministrative, volta a rafforzare la cooperazione giudiziaria tra Italia e Tunisia, anche alla luce della nuova Costituzione tunisina. 

Con tale atto, di immediata attuazione – che riguarderà magistrati e personale amministrativo - si stabilisce il reciproco scambio d’informazioni e buone prassi, sulle questioni organizzative e di procedura nonché la formazione, l’assistenza tecnica e l’aggiornamento dei sistemi informativi e di dematerializzazione. 

L’iniziativa è anche propedeutica alla creazione dei tribunali amministrativi regionali in Tunisia, che si rende necessaria per far fronte all’eventuale contenzioso elettorale che potrà sorgere all’indomani delle elezioni municipali e regionali previste nella prossima primavera a Tunisi.

In questo modo la Giustizia amministrativa italiana mette a disposizione la propria esperienza a favore dei Paesi che intendono rafforzare il proprio sistema democratico.  

Nel corso della visita istituzionale a Tunisi, la delegazione italiana ha incontrato il Presidente della Repubblica Tunisina, Bèji Caled Essebsi, il Capo del Governo, Youssef Chahed, il Presidente dell’Assemblea dei rappresentanti del popolo Mohamed Enaceur e il Ministro della giustizia Ghazi Jeribi. 

Convenzione di cooperazione tra il Consiglio di Stato della Repubblica Italiana e il Tribunale amministrativo supremo della Repubblica tunisina