Giustizia Amministrativa

Pubblicato il 11/06/2018N. 05548/2016 REG.RIC.

N. 06470/2018 REG.PROV.COLL.

N. 05548/2016 REG.RIC.           

logo

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

(Sezione Terza)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 5548 del 2016, proposto da:


Francesco Antonio Vespe, rappresentato e difeso dagli avvocati Francesco Calculli, Maria Angela Rosaria Petrachi, con domicilio eletto presso lo studio Paolo Botzios in Roma, via Cicerone, 49;


contro

Asi-Agenzia S.p.Aziale Italiana, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso per legge dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliata in Roma, via dei Portoghesi, 12;

nei confronti

Falvella Maria Cristina, rappresentato e difeso dagli avvocati Paul Simon Falzini, Aristide Police, Paolo Roberto Molea, con domicilio eletto presso lo studio Aristide Police in Roma, via di Villa Sacchetti, 11;
Salerno Anna Maria, Tosone Fabrizio, rappresentati e difesi dall'avvocato Massimiliano Brugnoletti, con domicilio eletto presso il suo studio in Roma, via Antonio Bertoloni, 26/B;
Benedetto Procacci, Simonetta Di Pippo, Vittorio Cotronei, Silvana Rabbia, Raffaele Mugnuolo, Claudio Portelli, Sabbagh Jean, Battaglia Paolo Emilio, Ricciardi Andrea, Nirchio Francesco, Donati Mauro, Zucchini Fabrizio, Iannitti Stefano non costituiti in giudizio;

per l'annullamento

della graduatoria del concorso (bando n. 8/2009) per la progressione dal II (primo tecnologo) al I livello (dirigente tecnologo) nel profilo di tecnologo (atto di costituzione ex art. 10 dpr n. 1199/71 a seguito di ricorso straordinario al Capo dello Stato)


Visti il ricorso e i relativi allegati;

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Visti gli atti di costituzione in giudizio di Asi-Agenzia Spaziale Italiana e di Falvella Maria Cristina e di Salerno Anna Maria e di Tosone Fabrizio;

Relatore nell'udienza pubblica del giorno 6 giugno 2018 il consigliere Achille Sinatra e uditi per le parti i difensori l'Avv. M. Basta in sostituzione dell'Avv. F. Calculli, l'Avvocato dello Stato O. Biagini, l'Avv. P. S. Falzini e l'Avv. M. Acierno in sostituzione dell'Avv. M. Brugnoletti;


Rilevato che il dottor Antonio Vespe, con il ricorso in esame, ha impugnato la graduatoria risultante da una selezione per la progressione dal profilo di Primo tecnologo e quello di Dirigente tecnologo, indetta dall’ASI ai sensi dell’art. 15 del Contratto collettivo nazionale del comparto degli Enti di Ricerca;

Considerato che, a seguito della recente sentenza della Corte di Cassazione a Sezioni Unite n. 8985 dell’11.4.2018 (la quale, per tali procedure, ha dichiarato sussistere la giurisdizione del Giudice Ordinario), il Collegio, alla pubblica udienza del 6 giugno 2018, ha sottoposto alle parti, anche ai sensi dell’art. 73 comma III c.p.a., la questione di giurisdizione derivante da detta pronunzia della Corte regolatrice;

Ritenuto pertanto necessario differire la pubblica udienza di discussione del ricorso nel merito alla data del 6 febbraio 2019, anche al fine di consentire alle parti di argomentare sul punto entro i termini di rito;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza) dispone come in motivazione.

Rinvia alla pubblica udienza del 6 febbraio 2019, ore di regolamento.

Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 6 giugno 2018 con l'intervento dei magistrati:

Vincenzo Blanda, Presidente

Achille Sinatra, Consigliere, Estensore

Claudio Vallorani, Referendario

 
 
L'ESTENSOREIL PRESIDENTE
Achille SinatraVincenzo Blanda
 
 
 

IL SEGRETARIO