Giustizia Amministrativa

Pubblicato il 19/12/2018N. 12122/2018 REG.RIC.

N. 07695/2018 REG.PROV.CAU.

N. 12122/2018 REG.RIC.           

logo

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

(Sezione Prima Ter)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 12122 del 2018, proposto da


-OMISSIS-, rappresentato e difeso dall'avvocato Antonino Galletti, con domicilio digitale come da PEC da Registri di Giustizia e domicilio eletto presso il suo studio in Roma, Piazzale Don Giovanni Minzoni 9;


contro

Ministero dell'Interno, in persona del Ministro pro tempore, Ufficio Territoriale del Governo Roma, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentati e difesi dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliata ex lege in Roma, via dei Portoghesi, 12;

per l'annullamento

previa sospensione dell'efficacia,

del provvedimento (prot. 3348/2018 del 16.8.2018, doc.1) con il quale la Prefettura di Roma- Ufficio Territoriale del Governo ha comunicato che l'Ufficio Centrale Interforze per la Sicurezza personale (per brevità, UCIS) ha disposto la revoca, a far data del 3.9.2018, del dispositivo di protezione;

della nota (prot. 130/48-6-2000, doc.2) datata 21.8.2018, con la quale la Legione carabinieri Lazio - Comando Provinciale di Roma ha notificato il provvedimento sopra descritto, da intendersi anch'essa impugnata, nonché

di tutti gli atti antecedenti, connessi e consequenziali e, in ogni caso, lesivi dell'interesse del ricorrente al mantenimento della misura di protezione della tutela su auto non protetta, ivi inclusa ove occorra, l'ignota proposta formulata in esito alla riunione di coordinamento delle Forze di Polizia tenutasi in data 31.7.2018,

nonché

per l'annullamento

del provvedimento emesso in data 8.10.2018 (prot. 0376096, doc.3) e notificato via pec in data 10.10.2018, recante il rigetto dell'istanza di accesso agli atti presentata in data 20.9.2018,

nonché di tutti gli atti antecedenti, connessi e consequenziali e, in ogni caso, lesivi dell'interesse del ricorrente all'ostensione degli atti e dei documenti relativi al procedimento de quo e per il conseguente accertamento e la declaratoria del diritto del ricorrente all'ostensione degli atti e dei documenti con la conseguente condanna dell'Amministrazione resistente a provvedere.


Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visti gli atti di costituzione in giudizio del Ministero dell'Interno e dell’Ufficio Territoriale del Governo di Roma;

Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;

Visto l'art. 55 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa;

Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 18 dicembre 2018 la dott.ssa Francesca Petrucciani e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;


Considerato che, al sommario esame proprio della presente fase, si ravvisano i presupposti per l’accoglimento dell’istanza cautelare, dovendosi assegnare preminenza, allo stato, nel bilanciamento degli opposti interessi, al mantenimento del dispositivo di tutela in favore del ricorrente, nelle more della decisione sul merito del ricorso;

Che ricorrono le ragioni che giustificano la compensazione delle spese della presente fase;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima Ter),

Accoglie l’istanza cautelare e, per l'effetto, sospende l’efficacia del provvedimento impugnato;

fissa per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica dell’11 giugno 2019;

Compensa le spese della presente fase.

La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Ritenuto che sussistano i presupposti di cui all'art. 52, comma 1 D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, a tutela dei diritti o della dignità della parte interessata, manda alla Segreteria di procedere all'oscuramento delle generalità nonché di qualsiasi altro dato idoneo ad identificare ………….

Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 18 dicembre 2018 con l'intervento dei magistrati:

Germana Panzironi, Presidente

Anna Maria Verlengia, Consigliere

Francesca Petrucciani, Consigliere, Estensore

 
 
L'ESTENSOREIL PRESIDENTE
Francesca PetruccianiGermana Panzironi
 
 
 

IL SEGRETARIO



In caso di diffusione omettere le generalità e gli altri dati identificativi dei soggetti interessati nei termini indicati.